#Camperiamo_al_Femminile – Presentazione

pubblicato in: alFemminile | 0

Eccomi qui a preparare le valigie e le scatole per il trasloco mentre i bambini mi chiedono di fare l’albero di Natale … che delirio!!!

Ecco, per intenderci, proprio questo vorrei raccontarvi: il mio punto di vista di mamma, compagna di viaggio e donna.

Il delirio è stato talmente avvolgente ed onnipresente che questo post ho iniziato a scriverlo il 10 Dicembre e riesco a pubblicarlo solo ora 31 Dicembre. Sono finalmente qui in una camera d’albergo, in totale relax, i bimbi a casa dei nonni, il camper consegnato al porto, programmando le prime settimane del nostro itinerario con mille guide intorno a me. Ma andiamo con calma.

Da tre mesi a questa parte nella mia testa girano parecchie domande. Vivere 9 mesi in uno spazio ristretto non dev’essere facile; proprio ora che vi sto scrivendo mi viene in mente una relazione malata tra il bimbo/a che teniamo in grembo (per 9 mesi) e questo viaggio. Chissà cosa partorirà.

Bando alle ciance e parliamo di cose più serie …

Sono madre full time da ormai 9 anni (ahhhh ancora il 9, sono malata) e finalmente riesco a ritagliarmi degli spazi per me e per la coppia; viviamo in una casa abbastanza grande per cui quando mi girano, o quando girano agli altri, è sufficiente cambiare stanza. In una casa si sta calducci e l’armadio è abbastanza grande anche se si sa che a noi donne piacerebbe sempre avere dei vestiti nuovi ed un armadio più grande… MA IN QUESTI MESI COME FARO’!?!?!?

_ Intimità?
_ Spazi vitali?
_ Vestiti?
_ Cucina? Soprattutto senza forno …

Vediamo come me la cavo,

Stay tunned!!! E voi Donne, aiutatemi e supportatemi … o meglio sopportatemi 😉

The following two tabs change content below.

La Elli

"Ma i tuoi occhi non si fermano mai!" dissi un giorno ad un ragazzo mentre in scooter giravamo per Palma de Maiorca. Quel ragazzo è ora padre di due bimbi ed ancora sono al suo fianco. In tutti questi anni ho imparato a viaggiare con occhi diversi. Grazie ai vari cambiamenti che abbiamo avuto e grazie anche ai nostri meravigliosi figli, vorrei poter passare la mia passione della scoperta di culture e lingue nuove, cibi e posti nuovi e trasmettere che in ogni nostro piccolo gesto quotidiano ho imparato a fare di ogni giorno una nuova avventura.

Lascia una risposta