Il rientro

pubblicato in: famiglia, Germania | 0
Buon anno a tutti!!!! Eccoci ritornati a Monaco di Baviera dopo una bellissima vacanza itinerante in Sicilia … ma quanto bella è!?!?!? Scorpacciate di arance, mandarini, pomodori, cannoli, arancini e tanto altro ancora … qui in questo link potete leggere la nostra avventura vacanziera:
Cosa ci accoglie al nostro rientro? Ovviamente la neve!!! Nevica per una settimana e finalmente oggi il cielo rimane solo coperto con qualche sprazzo di luce.
I vicini ci hanno invitato a giocare fuori in giardino e poi da loro a mangiare una zuppa bavarese home made fatta proprio da Lui.
Così dopo esserci trovati giù in giardino decidiamo di andare con la “slitten” (slitta) a scivolare giù dal pendio dietro casa. I bambini si divertono come matti, Grande si fa coraggioso per una volta e scende giù dal pendio da solo urlando a crepapelle di gioia, di emozione e anche un po’ per l’adrenalina che ha in corpo!!! Piccolo non si fa mancare un posto sulla prima slitta che sta per scendere in quel momento e tutti gli adulti ritornano bambini e anche loro una scivolata dopo l’altra ridono di cuore.
Il freddo, le risalite e l’eccitazione ci stanca e così dopo un’oretta ci ritroviamo a casa dei vicini al caldo con la zuppa sul fuoco (anzi sulle piastre).
Knödel di pane e pancetta, Knödel di Brezen, Knödel di weisse würstel e di carne cotti in brodo di bollito, con dentro i pezzettini di carne … buonissima  e soprattutto perfetta con questo clima, riscalda e riempie le pance vuote e fredde. Lui ci dice che non è facile fare i  Knödel in casa e quindi dopo tanta ricerca a trovato un baracchino proprio qui dietro casa che li vende e sono per lui “accettabili”; in effetti sono i primi che mangio e li trovo buoni!
Come dolce ci offrono cioccolato Pane allo Zenzero (Lui è esperto di pane allo zenzero e ci offre il suo preferito) ma soprattutto i biscotti fatti da Lui e la sua Bimba. I bambini presi dal gioco lasciano da parte il cibo e fino a pomeriggio inoltrato, mentre loro giocano e Piccolo dorme, noi adulti ci rilassiamo e chiacchieriamo davanti a vari bicchieri di vino.
The following two tabs change content below.

Emanuele Peretti

"Ma i tuoi occhi non si fermano mai!" mi disse un giorno una ragazzina mentre in scooter giravamo per Palma de Maiorca. Quella ragazzina è ora madre di due bimbi ed ancora mi segue. I miei occhi non si sono ancora fermati. Con questo blog vorrei fermare tutti i pensieri che accompagnano i miei viaggi e la mia vita per poterli rileggere quando un giorno sarò obbligato a stare fermo.

Lascia una risposta