America on the road – come troviamo l’acqua

Siamo in giro in camper in America sulla costa Est da ormai un mese e pensiamo vi posa essere utile se scriviamo come troviamo l’acqua.

Quanta acqua carichiamo

Come ben sapete abbiamo un Westfalia Nugget il cui serbatoio acque chiare è di 40 litri. Noi tra cucinare, lavare i piatti e lavarci in 4 al mattino e durante il giorno (non abbiamo la doccia) abbiamo una autonomia di 3 giorni per cui almeno un paio di volte a settimana carichiamo acqua. In questo viaggio abbiamo iniziato ad usare la legge Africana: bevi ora perché non sai quando incontrerai l’acqua la prossima volta.

Il serbatoio lo carichiamo in due modi: tramite il bocchettone esterno o tramite il tappo sul serbatoio stesso; principalmente col bocchettone esterno usiamo una sacca multiuso; avete presente quelle con cui puoi trasportare acqua, olio o vino? Esattamente quella.

caricare acqua camper-3

Perché la sacca e non la pompa come tutti quanti? Perché la pompa occupa molto più spazio, la sacca quando è vuota si ripiega occupando lo spazio di una agendina.

Oltre al serbatoio qui in America carichiamo anche 4 taniche da 1 gallone l’una (circa 3,8 litri) che usiamo principalmente per bere e per il momento ci danno una autonomia di 3 giorni. Quindi in totale carichiamo 55 litri di acqua 40 dei quali possono anche essere non potabili. E qui arriviamo al secondo punto importante.

Che acqua si trova in America

In giro in America si trovano 3 tipi di acqua. Acqua potabile da bere, normalmente si trovano fontanelle a zampillo e comunque i campeggi hanno sempre almeno un rubinetto con acqua potabile.

Ci è capitato di trovare i cartelli che indicano che l’acqua è non potabile ma è solo acqua per le utility interne. Non sappiamo esattamente cosa intendano con questo tipo di acqua perché in Europa o è potabile o non lo è; noi quando troviamo questo cartello la carichiamo nei pavoni ma non la usiamo per farci tisane, caffè o per la pasta ma solo per lavare le stoviglie.

A volte abbiamo trovato acqua non potabile da usare solo per sciacquare il porta potti e la zona di carico/scarico.

acqua non potabile

In vendita nei supermercati o nei negozi invece ci sono tutti i tipi di acqua che possiate immaginare ed anche qualcuna di più. Avete idea di cosa possa essere una acqua distillata con aggiunta di sali e vitamina D per la preparazione di pappe per neonati? L’abbiamo vista qui per la prima volta.

Dove carichiamo l’acqua in America

Ci sembra doveroso separare questo punto nei due principali: acqua potabile ed acqua per utility interne (la terza non la carichiamo mai).

Acqua per i gavoni.

In Italia i cimiteri sono una ottima fonte di acqua per i pavoni, c’è sempre una fontanella vicino ad un cimitero; qui in America i cimiteri sono molto doversi, a volte una semplice aiuola, a volte un prato vicino ad una chiesa ed a volte un prato privato di una casa. Niente fontanella.

Nei campeggi o campground c’è sempre un carico di acqua quindi se li usate non avrete problemi a caricare. Nei “primitive camping” molto spesso gratuiti non trovate l’acqua tranne in rari casi (in uno c’erano anche le docce e delle prese per caricare telefonini e tablet, tutto gratuito ovviamente).

Nelle rest area a volte si riesce a caricare le taniche da un gallone quindi noi svuotiamo l’acqua rimasta nel nostro serbatoio e li ricarichiamo (per noi va bene perché 4 taniche da 1 gallone l’una fanno un totale di 15 litri che per noi sono 1 giorno di autonomia). Le rest area sono molto frequenti.

Le fontanelle pubbliche sono i mini lavandini con zampillo verticale che si vedono nei film, non sono come le nostre italiane quindi caricare da li è impossibile. Per riassumere: camping privati, alcuni disperse camping, rest area.

Acqua potabile.

Ai Welcome Center dei parchi nazionali per il momento abbiamo sempre trovato un dispenser di acqua potabile a disposizione di tutti fornita per ricaricare qualsiasi contenitore e ridurre in questo modo il consumo di plastica. Hanno un getto abbastanza potente e sotto ci sta tranquillamente la tanichetta da 1 gallone. Se usate l’annaffiatoio da 20 litri per caricare il vostro serbatoio dovreste riuscire a riempirlo ed in un paio di viaggi fare una ottima scorta (considerate che alcuni parchi nel West vi faranno consumare anche 4 litri di acqua a testa al giorno).

caricare acqua camper-4

I Walmart (la più grande catena di supermercati al mondo) hanno un dispenser interno che vende acqua dai 25 ai 35 centesimi al gallone. Anche li entri con la tua tanica, riempi ed in cassa dici quanti galloni hai caricato. Puoi caricare le nostre tanichette da 1 gallone fino al bottiglione enorme da 10 galloni l’importante è che sul contenitore ci sia indicata la capacità in galloni altrimenti storcono il naso.

A noi è capitato che facessero storie quando usammo le bottiglie da 3 litri. Caricammo 9 litri dichiarammo 3 galloni (che son 10,4 quindi avremmo pagato di più) ma ci fecero pagare pur storcendo il naso. Ha senso se si pensa che la commessa alla cassa sta facendo pagare qualcosa che non è corretto al cliente.

Questi distributori si trovano anche in alcuni distributori.

Le fontanelle per bere nelle rest area si riesce a riempire la bottiglia da un litro e con quella caricale la manichetta da 1 gallone, ma secondo noi ha senso usarlo solo in caso di estrema necessità. Riassumendo: parchi nazionali, Walmart, rest area.

caricare acqua camper

The following two tabs change content below.

La Elli

"Ma i tuoi occhi non si fermano mai!" dissi un giorno ad un ragazzo mentre in scooter giravamo per Palma de Maiorca. Quel ragazzo è ora padre di due bimbi ed ancora sono al suo fianco. In tutti questi anni ho imparato a viaggiare con occhi diversi. Grazie ai vari cambiamenti che abbiamo avuto e grazie anche ai nostri meravigliosi figli, vorrei poter passare la mia passione della scoperta di culture e lingue nuove, cibi e posti nuovi e trasmettere che in ogni nostro piccolo gesto quotidiano ho imparato a fare di ogni giorno una nuova avventura.

Lascia una risposta