Sant Antoni nel nostro paesiello

Ci sono giorni che andiamo a visitare il museo della Scienza di Barcellona ed altri fine settimana che facciamo un giro tra i migliori parchi di Barcellona. Qui dalle nostre parti l’ultima domenica di Gennaio si festeggia Sant Antoni, la benedizione degli animali.

Decidiamo quindi di scendere in centro paese per veder sfilare i carri con gli animali.

Mi avevano raccontato che solitamente è una grande festa e in alcuni paesi ci sono tanti animali come cavalli, asini, maiali … insomma animali da fattoria. Con i bambini, quando si parla di animali è sempre un’avventura, a loro piacciono molto e sono sempre molto entusiasti all’idea di andare a vederli.

Così prendo “la furgo” e inizio a scendere con i bambini … errore grande!!! quasi mezz’ora per cercare parcheggio, paese bloccato. Avrei dovuto immaginarlo ma comodosa come sono ci ho provato.

Ritorniamo a casa, prendo cibo (i bimbi già reclamano, anche perché qui le feste iniziano quasi sempre per mezzo giorno – ora di pranzo europeo) e scendiamo in pulmann… Molto meglio!

Arriviamo in Piazza della Stazione giusto in tempo, già molta gente è schierata ai bordi della strada che aspetta il passaggio dei carri. Con un poco di ritardo iniziamo a vedere le macchine della polizia, la sfilata inizia! In tanto noi facciamo caso ai sacchetti di plastica che i vari bambini intorno a noi iniziano a tirar fuori .. vuoi vedere che la benedizione degli animali è un altro pretesto per far piovere caramelle!?!?!?

Iniziano i primi … la banda, le magiorette e il primo carro è quello che trascina il santo, imponente, sopra la sua colonna circondata da fiori. Dopo di che si susseguono varie ippiche con cavalli e pony, vari carri vecchio stile, all’antica; e come volevasi dimostrare inizia la pioggia di caramelle.

 

Vinon_Sant_Antoni-5

I bambini non se lo aspettavano (forse neanche noi) ma oggi hanno fatto rifornimento buttandosi in strada a raccogliere più caramelle possibili.

 

Vinon_Sant_Antoni

Vinon_Sant_Antoni-4

 

Vinon_Sant_Antoni-3

Vinon_Sant_Antoni-2

Per fortuna Edo ha già idea di cosa farsene … le conserverà per Halloween, per far fronte al famoso “dolcetto, scherzetto”.

 

 

Thanks for reading, please like and share

The following two tabs change content below.

La Elli

"Ma i tuoi occhi non si fermano mai!" dissi un giorno ad un ragazzo mentre in scooter giravamo per Palma de Maiorca. Quel ragazzo è ora padre di due bimbi ed ancora sono al suo fianco. In tutti questi anni ho imparato a viaggiare con occhi diversi. Grazie ai vari cambiamenti che abbiamo avuto e grazie anche ai nostri meravigliosi figli, vorrei poter passare la mia passione della scoperta di culture e lingue nuove, cibi e posti nuovi e trasmettere che in ogni nostro piccolo gesto quotidiano ho imparato a fare di ogni giorno una nuova avventura.

Lascia una risposta