Un grande cambiamento

pubblicato in: spagna, Viaggi | 0
Ed ecco la novità: siamo in fase di trasloco!!!

Lo siamo ormai da più di un mese. Ebbene si dalla fredda, verde, “child free” Monaco di Baviera, siamo passati a caldo, mare, sole, profumo di macchia mediterranea, persone che parlano ad alta voce senza che altri si lamentino; bambini che corrono, ridono, si divertono in modo confusionario; gente che ti saluta ad ogni angolo della strada e si ferma quasi obligatoriamente a scambiare due chiacchere con i bimbi … di che nazione sto parlando? La Spagna!!! Più precisamente Barcellona e dintorni.

Siamo partiti a fine Luglio, abbiamo fatto il viaggio in due o tre giorni con il nostro super mezzo/casa: abbiamo un camper piccino, 6/6,5 mq che mette adura prova gli equilibri e i ritmi familiari ma è la mia salvezza!!!
Abbiamo “alloggiato” in vari campeggi e ci siamo goduti il luogo come se fossimo in vacanza, visitando i posti dove ci siamo fermati … Cadaques (regno di Dalì), Malgrat de Mar, Caldes de Montbui.
Abbiamo avuto delle esperienza fantastiche, incontri di personaggi stravaganti e vari imprevisti. Siamo stati al mare, in piscina, sulla spiaggia a far volare l’acquilone (regalo di nostri vicini di piazzola), abbiamo provato la pizza un paio di volte e l’abbiamo trovata orribile (sicuramente dovremo cercare più a fondo). Siamo stati varie volte a Barcellona city, per incontrare amici, firmare carte, accompagnare ILpapi al lavoro e per fare una passeggiata sul lungo mare. Abbiamo guidato per le strade del Valles e della costa del Maresme ammirando il panorama, assorbendo ogni raggio di sole, di luce che da anni non vedavamo.

Da quando siamo qui ho una orticaria acuta scaturita da non si sa ancora cosa ma almeno stiamo testando la sanità Spagnola (anche se privata, perché sono senza tessera sanitaria spagnola). Fino ad ora niente da dire anche se mi sembra che i medici la stiano tirando un po’ lunga visto che sono privata; speriamo di risolvere in fretta la questione.
Ci stiamo imbattendo in burocrazia varia e passaggi di uffici; stiamo trovando tanti funzionari gentili anche se non si parla bene la loro lingua, speriamo non siano così solo perché era Agosto; tutti dicono “non te preocupa, no passa nada”. L’iter era chiarissimo, ma con l’ultima riforma è diventato molto confusionario ma basta seguirlo passo passo e una cosa alla volta, alla fine si riesce ad ottenere ciò che si desidera.
Ora siamo a casa di amici e speriamo che tra pochi giorni si concluda anche la questione “affitto casa”, non vedo l’ora di esser dentro per “decorarla” a mio gusto e ospitare qui tutti i nostri amici!!!

Stay tuned!

The following two tabs change content below.

Emanuele Peretti

"Ma i tuoi occhi non si fermano mai!" mi disse un giorno una ragazzina mentre in scooter giravamo per Palma de Maiorca. Quella ragazzina è ora madre di due bimbi ed ancora mi segue. I miei occhi non si sono ancora fermati. Con questo blog vorrei fermare tutti i pensieri che accompagnano i miei viaggi e la mia vita per poterli rileggere quando un giorno sarò obbligato a stare fermo.

Lascia una risposta