Una giornata quasi estiva

pubblicato in: famiglia, Germania | 0
Ottobre ci sta regalando delle giornate fantastiche. Noi cerchiamo di sfruttarle a pieno anche se, a volte, ci piacerebbe star tranquilli in casa a rigiraci sotto le coperte. Ma questa volta, giornata di festa infrasettimanale, Grande si è svegliato con la voglia di andare all’acquario … e perchè no!?! Chiamiamo quindi i suoi amichetti e si parte per una nuova giornata tutti insieme, c’è anche papà … tutti felicissimi!
Ci incontriamo all’Olympia park, un parco grande nel quale ci sono piscina, stadio olimpico, stadio di hockey, il famoso palazzo della BMW e la famosa torre sulla quale è possibile ammirare Monaco da una altezza di 200 metri (avventura in programma).
Dirigendoci verso l’acquario ci rendiamo conto di quanto siamo fortunati ad aver scelto di uscire … sembra quasi di esser tornati in estate!

Entriamo ad ammirare i pesci e i ‘boys’ sono molto interessati e curiosi di sapere tutto quanto su questi animali d’acqua dolce e marini. Ci si imbatte in Carpe, pesci gatto, razze, cavallucci marini, squaletti, murene, pesci coloratissimi a tartarughe d’acqua … La struttura non è molto grande e si gira in un paio d’ore, a me non fa impazzire, ma i ragazzi si divertono parecchio; ci sono alcune vasche che si possono guardare dal basso verso l’alto, alcuni percorsi interattivi e l’ungo tutto il percorso ci sono domande alle quali si può rispondere su una cartolina presa precedentemente all’ingresso (imbucandola alla fine del percorso si potrà partecipare all’estrazione per vincere una tessera annuale per entrare gratuitamente).
Finito il giro, la pancia inizia a brontolare e così ci fiondiamo nel biergarten che è nel complesso sportivo … un paio di curry wurst, un paio di snitzel riempiono le pance affamate e poi via a passeggiare nel parco.
Ci rendiamo conto che c’è una collinetta dalla quale si potrebbero vedere i tetti di Monaco e così ci si incammina sotto un sole caldo … il mio corpo assimila tutto, devo far scorta, qui l’inverno è lungo!!
Arrivati in cima la vista gratifica il poco sforzo fatto, le immagini vi diranno meglio …

Non contenti di una sola birretta ci si incammina ad un altro biergarten così anche i bimbi possono giocare senza stargli troppo appresso, ne troviamo uno carino, piccino, sembra il “Baretto” dell’associazione calcistica. Perfetto perchè essendo un posto frequentato soprattutto da locali qui la birra è buona 😉
Distrutti sia noi che i ragazzi torniamo a casa felici e contenti di aver goduto di questa avventura semi-turistica nella “nostra” città!!!
The following two tabs change content below.

Emanuele Peretti

"Ma i tuoi occhi non si fermano mai!" mi disse un giorno una ragazzina mentre in scooter giravamo per Palma de Maiorca. Quella ragazzina è ora madre di due bimbi ed ancora mi segue. I miei occhi non si sono ancora fermati. Con questo blog vorrei fermare tutti i pensieri che accompagnano i miei viaggi e la mia vita per poterli rileggere quando un giorno sarò obbligato a stare fermo.

Lascia una risposta